Noi e lo spam

31 gennaio 2006 § Lascia un commento

SpazzaturaLo spam è diventato ormai uno dei principali problemi della nostra vita digitale. Valanghe di e-mail che pubblicizzano questo o quello (talvolta si fa fatica anche a capire cosa vogliono pubblicizzare…) che vanno ad intasare le nostre caselle di posta elettronica facendoci perdere tempo e provocando irritazione.

Non so quanta gente abbia mai comprato qualcosa di quanto viene pubblicizzato tramite messaggi spam. In realtà la cosa non è così immediata: il vero scopo della stragrande maggioranza dei messaggi spam è di attirare utenti su un sito Web o convalidare indirizzi di e-mail, cioè assicurarsi che l’indirizzo di e-mail che riceve il messaggio esista davvero e la posta viene letta regolarmente.

Ma come possiamo difenderci dallo spam?
Paradossalmente credo che sia più semplice difendersi dai virus che dallo spam. La maggior parte degli antivirus, se mantenuti aggiornati, riesce ad intercettare in tempo reale virus noti o programmi potenzialmente pericolosi, offrendoci un certo grado di serenità.

La stessa cosa non vale per le soluzioni antispam. Queste si basano generalmente su meccanismi che filtrano i messaggi in base a determinati criteri: il mittente del messaggio (o meglio, l’indirizzo IP del server di posta) è uno spammer noto, il messaggio contiene una o più parole considerate spam, ecc. Se avete attivato un filtro antispam sul vostro server o sul vostro client di posta vi sarete accorti di quanti messaggi sfuggono al controllo.

Purtroppo spesso la causa dell’arrivo di spam o del suo incremento nella nostra casella di posta è dovuto anche ad un nostro comportamento errato. Ecco qualche consiglio per evitare di dare una mano allo spam a… rintracciarci:

  1. evitare di dare il proprio indirizzo di e-mail con leggerezza
    se non siete sicuri dell’uso che ne farà chi vuole il vostro indirizzo di e-mail, non dateglielo
  2. scegliete opportunamente i newsgroup e le mailing list a cui iscrivervi
    non iscrivetevi a newsgroup e mailing list che non offrano un adeguato livello di privacy, soprattutto se i messaggi sono liberamente accessibili via Web; diversi newsgroup offrono la possibilità di non far vedere l’indirizzo di e-mail del mittente, difendendolo da eventuali appropriazione da parte di qualche spammer
  3. non pubblicare indirizzi di e-mail sui siti Web
    se avete un sito Web è naturale che vogliate essere contattati; pubblicare direttamente il vostro indirizzo di posta elettronica, però, offre un’occasione d’oro agli spammer; un’alternativa alla pubblicazione dell’indirizzo di e-mail è la pubblicazione di una form di richiesta di informazioni; un’altra alternativa consiste nel pubblicare l’indirizzo non direttamente nella sua forma testuale standard ma come immagine o generato da uno script, in modo tale che i programmi di cattura di indirizzi di e-mail utilizzati dagli spammer (spambot) non possano comprendere che si tratti di un indirizzo di e-mail
  4. evitare di leggere messaggi spam quando si è connessi ad Internet
    spesso l’invio di messaggi spam (soprattutto quelli privi di senso apparente) serve per convalidare un indirizzo di e-mail; alcuni di questi messaggi contengono un riferimento ad immagini o altri elementi che si trovano su un server su Internet; se leggiamo il messaggio mentre siamo connessi ad Internet, il nostro programma di posta scarica automaticamente l’immagine dal server, confermando involontariamente allo spammer che il nostro indirizzo è valido e che leggiamo la posta.

Questi sono soltanto alcuni piccoli accorgimenti che certamente non vi libereranno dallo spam, ma possono contribuire a ridurlo e a rendere la vita un po’ più difficile agli spammer.

Annunci

Tag:, ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Noi e lo spam su Andrea Chiarelli.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: