Quando la complessità è invisibile

3 giugno 2008 § Lascia un commento

Ci è capitato recentemente di effettuare per un cliente alcuni interventi sistemistici di una certa criticità e complessità. Gli interventi hanno avuto esito positivo e, grazie ad una attenta pianificazione, siamo riusciti a ridurre al minimo i disagi per gli utenti.
Ora, non è che ci aspettavamo una standing ovation, ma considerate le caratteristiche degli interventi, una piccola pacca sulla spalla ed un sorriso ci avrebbero dato una discreta soddisfazione🙂

E’ inutile dire che la cosa mi ha fatto riflettere.
Il fatto che gli interventi fossero passati quasi inosservati da un lato mi fa piacere, perchè vuol dire che si è lavorato bene, che siamo riusciti ad organizzarci ed a pianificarli in modo ottimale rendendo l’operazione quasi indolore.

L’aspetto che mi preoccupa è, però, che ho come la sensazione che l’assenza (o la ridotta presenza) di disagi indotti dagli interventi venga percepita come assenza di complessità, e quindi di un lavoro semplice, di poco conto…

Cosa fare in questi casi? Andare in giro ad elargire dettagli tecnici sulle operazioni effettuate? Pubblicare le sbobinature delle chiacchierate con i miei collaboratori per trovare le soluzioni più idonee? Mettere su YouTube i video dei test e delle simulazioni che abbiamo effettuato prima di avventurarci sul sistema reale?

Anche perchè il non rendersi conto della complessità effettiva da parte del cliente ha spesso delle ripercussioni economiche. Magari supportate da affermazioni del tipo: “Beh, in fondo non era così complicato come avevate prospettato…”😦

Tag:, ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Quando la complessità è invisibile su Andrea Chiarelli.

Meta

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: