PEC obbligatoria ma gratis

7 maggio 2009 § 2 commenti

La Posta Elettronica Certificata (PEC) è un servizio che consente di avere certezza, tracciabilità e sicurezza nello scambio di messaggi di posta elettronica. Inviare messaggi di posta elettronica certificata equivale legalmente (in Italia) all’invio della classica raccomandata cartacea ed offre degli indubbi vantaggi nel risparmio di carta, costi di spedizione e tempo.
Una volta tanto l’Italia è all’avanguardia in questo campo anche se, come spesso accade, si è all’avanguardia solo… sulla carta (perdonatemi la battuta :-))

Dal 30 gennaio di quest’anno la PEC è obbligatoria per imprese, liberi professionisti e pubbliche amministrazioni (Legge n. 2/2009), che dovranno dotarsi entro un anno di un indirizzo di posta elettronica certificata.
In alternativa al servizio PEC vero e proprio, che consiste in una casella di posta elettronica attivata presso un provider autorizzato, è però possibile adottare un semplice certificato digitale per firmare i messaggi consentendo di mantenere il proprio indirizzo di e-mail e di essere quindi indipendente dal un provider specifico.

Ma le novità non sono finite. Il ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione Brunetta annuncia che dopo l’estate la PEC verrà messa a disposizione gratuitamente per privati e imprese che ne faranno richiesta.

Sinceramente nutro qualche perplessità sull’annuncio. Comunque staremo a vedere…

Tag:, , , ,

§ 2 risposte a PEC obbligatoria ma gratis

  • Carlo Tortella scrive:

    Ritengo che la PEC sia utile per il risparmio di tempo e dia una maggiore sicurezza all’invio di comunicazioni raccomandate.

    • Andrea Chiarelli scrive:

      Nessun dubbio sull’utilità della PEC. Oltre al risparmio di tempo c’è sicuramente un risparmio economico e una mano all’ambiente.
      Certo è che invece di mettere su una infrastruttura ad hoc, tra l’altro non interoperabile con il resto del mondo, era sufficiente adottare quello che già c’era: i certificati S/MIME.
      La legge prevede questa possibilità, ma ho l’impressione che non venga messa molto in risalto.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo PEC obbligatoria ma gratis su Andrea Chiarelli.

Meta

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: