Un Report sul Social Web

13 aprile 2011 § 1 Commento

Non ho visto in diretta la scorsa puntata di Report, ma ho letto commenti non molto entusiastici su come sono state presentate le cose.
L’argomento era Internet, il Social Web e le insidie sulla sicurezza e sulla privacy che questi strumenti presentano. A sentire i suddetti commentatori sembra che Gabanelli & C. abbiano calcato un po’ troppo la mano sul sensazionalismo, dipingendo Facebook, Google e soci come una specie di mostri che da un lato cercano di attirare gli utenti con servizi gratuiti ed accattivanti e dall’altro operano di nascosto per arricchirsi alle loro spalle sfruttando i dati personali.

Sono andato a vedere la registrazione online e sinceramente non ho avuto la stessa reazione di molti commentatori. Sarà perchè parecchie delle cose che si sono dette le sapevo già, ma non mi sembra che siano state dette cose apocalittiche o lontane dalla realtà.
Concordo abbastanza su quanto ha scritto stamani Marco Calamari su Punto Informatico, in particolare il discorso sulle due categorie di utenti di Facebook (estendibile anche ad altri servizi online): quelli preparati e quelli che pensano di trovarsi nel Paese dei Balocchi.

Purtroppo l’utente medio è portato ad utilizzare uno strumento senza farsi troppe domande, spesso non gli interessa sapere come funziona, gli basta utilizzarlo. Questo può andar bene per utilizzare un utensile, per un elettrodomestico; già per un’automobile farebbe comodo avere un’infarinatura sul suo funzionamento, figuriamoci quanto serve sapere come funziona un sistema (inteso non solo come un insieme di macchine) che elabora dati, soprattutto se si tratta dei propri dati personali e se questi vanno in giro per il mondo e non sai dove e non sai come vengono usati (anche se in teoria dovresti saperlo perchè sei tu che ne hai autorizzato l’uso).

Se impariamo a fare un uso consapevole degli strumenti online forse avremo meno furbi e ci scandalizzeremo di meno di fronte a certe notizie.

Tag:, , , ,

§ Una risposta a Un Report sul Social Web

  • Fabio scrive:

    Pienamente d’accordo. Come al solito, in questi casi chi grida allo scandalo contro il servizio di Report lo fa solo per difendere i propri interessi o la propria ingenuità.
    A nessuno di quella enorme massa di utonti di facebook piace che qualcuno faccia notare la realtà delle cose…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Un Report sul Social Web su Andrea Chiarelli.

Meta

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: