Buon compleanno, Alan

23 giugno 2012 § Lascia un commento

Alan TuringOggi Alan Turing avrebbe compiuto cento anni. Google gli dedica un doodle animato che rappresenta la sua famosa macchina astratta e diversi sono gli articoli a lui dedicati. Nel corso di quest’anno in tutto il mondo sono state numerose le manifestazioni per ricordarlo.
I più forse non sanno chi era Turing: è stato un grande matematico, padre dell’informatica moderna, ideatore del famoso test per stabilire se una macchina è intelligente. Ma non è tutto.

« Leggi il seguito di questo articolo »

Sistemi human inside

15 febbraio 2012 § Lascia un commento

CrowdIn principio era l’uomo che eseguiva attività ripetitive e molto noiose. Un giorno qualcuno ideò un marchingegno per eseguire queste attività al posto suo, ma molto più velocemente, e lo chiamò computer. E vide che era cosa buona e giusta.
Messo al lavoro questo strano oggetto, l’uomo ebbe molto più tempo libero, a parte quando il marchingegno si inceppava o aveva bisogno di aggiornamenti e manutenzione, ma questa è un’altra storia.
L’uomo trascorreva il conquistato tempo libero navigando su siti Web, chattando su Facebook e cinguettando su Twitter, mentre il computer lavorava al posto suo.
« Leggi il seguito di questo articolo »

Ritchie e Jobs: silenzio e clamore

14 ottobre 2011 § Lascia un commento

Dennis RitchieQualche giorno fa è morto Dennis Ritchie, uno degli ideatori di Unix e del linguaggio C. Ovviamente è un personaggio sconosciuto al grande pubblico, ma il suo contributo allo sviluppo dell’informatica è stato fondamentale.
Vista la quasi concomitanza con la morte di Steve Jobs, viene naturale fare dei paragoni tra il clamore suscitato dai media per la perdita del fondatore di Apple ed il silenzio per la scomparsa di Ritchie.
« Leggi il seguito di questo articolo »

Steve Jobs santo subito?

7 ottobre 2011 § Lascia un commento

La morte di Steve Jobs è sicuramente una grave perdita per il mondo della tecnologia e in generale per tutti noi. Jobs ha rappresentato non soltanto l’innovazione in ambito tecnologico, ma anche il modello della tenacia e delle possibilità di farcela tipiche del sogno americano. Il suo discorso alla Stanford University ne è la testimonianza e la sua esortazione, stay hungry stay foolish, è diventato un vero e proprio slogan.

In queste ore si sono dette tante cose su di lui: era un visionario, un genio, un vulcano di idee. E’ comprensibile che a poche ore dalla scomparsa si tende a mettere in risalto i lati positivi di una persona ma, con tutto il rispetto per Jobs ed il dolore della sua famiglia, ho avuto l’impressione che ci sia stata una certa esagerazione nell’esaltarne i meriti.
Qualcuno ha definito Jobs il più grande innovatore di tutti i tempi e c’è addirittura chi l’ha paragonato a Leonardo da Vinci.
Stiamo per arrivare alla beatificazione?

« Leggi il seguito di questo articolo »

Il successo di un IT-evento

22 febbraio 2011 § Lascia un commento

Sanremo è finito e sembra sia stato un successo. Niente paura, non ho alcuna intenzione di parlare dell’evento nazional-popolare. Il tradizionale festival mi ha solo dato lo spunto per una piccola riflessione: come si misura il successo di un evento? Non parlo soltanto di Sanremo, ma di eventi come possono essere i Mondiali di calcio, le Olimpiadi, un programma televisivo o anche una semplice sagra di quartiere, una festa di compleanno, una cena tra amici, ecc.

« Leggi il seguito di questo articolo »

Il dizionario degli orrori

25 agosto 2009 § 4 commenti

Circa un anno fa ho scritto una mia piccola osservazione sulle brutte parole dell’informatica.
Qualche giorno fa mi sono imbattuto nel Dizionario degli orrori di Rodolfo Giometti e mi sono reso conto che l’informatico medio italiano o ha una fervida immaginazione e si diverte a coniare termini strampalati o semplicemente non conosce la sua lingua.

« Leggi il seguito di questo articolo »

Turing a teatro

30 marzo 2009 § Lascia un commento

Alan Turing e la mela avvelenataScopro con piacevole sorpresa che l’informatica può essere d’ispirazione al teatro. Beh, forse non è proprio così, ma venire a sapere che è in scena uno spettacolo teatrale incentrato sulla figura di Alan Turing mi riempie di stupore e di piacere.
Lo spettacolo “Alan Turing e la mela avvelenata” di Massimo Vincenzi sarà rappresentato fino al prossimo 5 Aprile al teatro Belli a Roma.

« Leggi il seguito di questo articolo »

Dove sono?

Stai esplorando le voci con il tag informatica su Andrea Chiarelli.