Steve Jobs santo subito?

7 ottobre 2011 § Lascia un commento

La morte di Steve Jobs è sicuramente una grave perdita per il mondo della tecnologia e in generale per tutti noi. Jobs ha rappresentato non soltanto l’innovazione in ambito tecnologico, ma anche il modello della tenacia e delle possibilità di farcela tipiche del sogno americano. Il suo discorso alla Stanford University ne è la testimonianza e la sua esortazione, stay hungry stay foolish, è diventato un vero e proprio slogan.

In queste ore si sono dette tante cose su di lui: era un visionario, un genio, un vulcano di idee. E’ comprensibile che a poche ore dalla scomparsa si tende a mettere in risalto i lati positivi di una persona ma, con tutto il rispetto per Jobs ed il dolore della sua famiglia, ho avuto l’impressione che ci sia stata una certa esagerazione nell’esaltarne i meriti.
Qualcuno ha definito Jobs il più grande innovatore di tutti i tempi e c’è addirittura chi l’ha paragonato a Leonardo da Vinci.
Stiamo per arrivare alla beatificazione?

« Leggi il seguito di questo articolo »

Trentasei ore per programmare

4 aprile 2008 § Lascia un commento

Per chi ancora non fosse sazio dei vari reality che vanno in onda sulle reti televisive o fosse alla ricerca di un reality su un argomento tecnico, ecco 36hoursdeveloping.
Si tratta di una maratona” di programmazione (36 ore a partire dalle 9:00 di domattina) affrontata da quattro studenti di Informatica all’Università di Pisa e documentata in diretta da tre webcam.

« Leggi il seguito di questo articolo »

Dove sono?

Stai esplorando le voci con il tag iphone su Andrea Chiarelli.